venerdì 19 dicembre 2008

Diario di Bordo: note dal mio ultimo viaggio del 2008 (guest star: Freccia Rossa byTrenitalia)

Un Eurostar più veloce perchè si deve chiamare in un altro modo? "Freccia Rossa dell'Eurostar Italia - Alta Velocità Fast (!!) di Trenitalia": bah...

In effetti pensandoci: Alta velocità Fast = Alta velocità veloce... ehm...

Partiti in orario da Milano, in anticipo a Bologna.

Si va davvero veloci.

Le poltrone sono sempre scomode e dure come me le ricordavo.

Adesso il telefonino ha più rete in galleria che fuori.

4 ore e 50 minuti tra Milano e Napoli, senza fermare a Firenze: e perchè non evitare anche Bologna e Roma la prossima volta? E poi perchè non anche Milano e Napoli?

Tante tecnologie e poi non funziona la cappa della cucina (carrozza 5) e in carrozza 6 diventiamo scamorze affumicate.

Il tipo accanto a me ha 3 cellulari sul tavolino: è sempre al telefono su uno mentre almeno un altro squilla. E non c'è nemmeno un finestrino da cui farli volare!

No! La signora al mio fianco ha tirato fuori da un involucro di alluminio un Uovo Sodo! Aiuto!

Chissà quanto è costata questa galleria tra Firenze e Napoli (che buio!)

Arrivati a Napoli con 10 minuti di ritardo: 5 ore di viaggio. Purtroppo continuo a preferire l'aereo

1 commento:

Simona ha detto...

Nooo!! Non mi avevi detto della signora con l'uovo sodo... napoletana, scommetto!